Oman in 4×4

ALLA SCOPERTA DELL'OMAN


in 4x4 tra montagne, deserto e mare |13 giorni - 14 notti
6 - 23 OTTOBRE
 
icon

DIFFICOLTÀ

distance

STERRATO

danger

TECNICA

calendar-page-empty

DURATA

 
328181
DSC03920-678x381
ar-rustaq
MCT_01
 

Compila il modulo e ti risponderemo al più presto! Se preferisci scrivi il tuo numero di telefono e provvederemo noi a richiamarti entro breve tempo!

GIORNO 1

Arrivo a Muscat. Pernottamento in hotel Muscat.

GIORNO 2

Giornata a disposizione per riprendersi dal fuso orario e per conoscere la città,la grande Moschea, la vecchia Muscat, Muthra, il porto e il suq. In serata ritiro mezzi. Cena e pernottamento in hotel Muscat.

GIORNO 3

Partenza verso le montagne dietro Muscat, direzione Nizwa. Immersi nell’immensità delle montagne omanite iniziamo il nostro off road lungo gli stretti sentieri che costeggiano Tanuf, Al Hamra, fin sopra il Jabel Shams. Scenderemo poi verso il Wadi Beni Ouf, lungo il quale correremo con i nostri fuoristrada, fino a Al Rustaq. Da qui scopriremo una zona di dune verdi…paesaggio strano e magnifico. Primo campo. Percorso km 240

GIORNO 4

Partenza per un primo trasferimento via asfalto, dalle montagne verso Muscat e poi in direzione di Sur. Sulla strada potremo visitare un meraviglioso Wadi, Wadi Tiwi,un percorso molto ripido e stretto che si snoda lungo un canyon di acqua, palme e piccoli villaggi isolati. Proseguiamo poi in direzione di Sur. Finalmente pochi km dopo, inizia nuovamente l’off road, tra montagne color ocra e paesaggi lunari. Piccolo trasferimento via asfalto per raggiungere la cittadina di Bani bu Ali, ci addentriamo nel wadi incontaminato e sabbioso che ci permetterà di raggiungere la costa. Ci fermiamo per il nostro primo campo. Cena e pernottamento a campo. Percorso km:260

GIORNO 5

Dopo una bella colazione, iniziamo un percorso divertente tra dune bianche e paesaggio inedito: sabbia, tanta sabbia, e alberi ad alto fusto. Una pineta sulla sabbia del deserto. Inquietante e affascinante al tempo stesso. Nel mezzo della pineta incontreremo e ci perderemo tra le capanne dei beduini e le loro greggi. Viaggeremo a ridosso delle dune fino al mare. Costeggiando la spiaggia ci imbatteremo nei tanti piccoli villaggi di pescatori, fatti di capanne, barche da pesca e cumuli di reti Percorriamo a tratti la spiaggia e a tratti l’asfalto fino a Hiji. Da qui, alterneremo piste in off road e asfalto fino al villaggetto di Al Khawt. Da qui ci addentreremo lungo la costa su una pista di sabbia bianchissima, molto soffice e insidiosa... e arriveremo al mare. Il nostro campo si farà lungo la spiaggia. Cena e pernottamento a campo. Percorso: km 240

GIORNO 6

Sveglia di prima mattina e colazione sulla spiaggia… Si riparte lungo la spiaggia. Cosa c’è di meglio di un risveglio in riva al mare, il suono delle onde e dei gabbiani….?! Anche oggi alcuni tratti di asfalto ci condurranno ad altre piste in off road, lungo il mare, attraverso villaggi di beduini pescatori e cammelli al pascolo. Attraverseremo la località di Ad Duqum, per riprendere ,dopo 19 km di asfalto, il percorso lungo una scogliera a picco sul mare. Uno spettacolo grandioso per gli occhi.Ci fermeremo ad ammirare i fenicotteri rosa nelle lagune fino a raggiungere la spiaggia caraibica di Ras Markaz. Una spiaggia lunghissima, la sabbia bianchissima, il mare color smeraldo,le barchette dei pescatori…e le scogliere a perdita d’occhio… Verso la punta più esposta ,verso Madrakah, ci guarderemo intorno per cercare la giusta posizione per il nostro campo. Il percorso off road lungo la scogliera è terreno duro ma bisogna fare attenzione ai canyon insidiosi che si stagliano lungo l’ingannevole distesa di questo altopiano lungo il mare. Cena e pernottamento a campo. Percorso: km 140

GIORNO 7

Il percorso di oggi si dipana dapprima lungo il mare, con un tratto di asfalto che corre a ridosso della spiaggia per circa 70km, per poi allungarsi verso l’entroterra in totale off road. Paesaggi lunari, immense distese pianeggianti, lunghe piste sassose, verso Shalim. Il nostro campo questa notte sarà in queste zone desolate e solitarie. Cena e pernottamento a campo. Percorso: km 160

GIORNO 8

Sveglia di prima mattina per la tappa di oggi che, attraverso piste molto larghe ci porterà finalmente a ridosso del magico deserto del Ar Ruba al Khali. Attraverseremo zone di estrazione del petrolio, per osservare le immense distese di tubi e di pompe, base dell’economia mondiale. In serata, dopo aver fatto rifornimento di carburante, inizieremo ad avvicinarci alle prime dune del deserto. Cena e pernottamento in campo. Percorso: km 260

GIORNO 9

Al risveglio, insieme alla nostra guida del deserto, inizieremo ad addentrarci tra le dune sempre più alte del deserto più... deserto del mondo. Anzi, il più inesplorato al mondo. Ci immergeremo nella sua magia, nei suoi colori violenti, nelle sue ampie piane che corrono lungo le dune alte fino a 300 mt; scavalcheremo le dune, trovando sempre I passaggi migliori, giocheremo con le dune fino a sera. Cena e pernottamento in campo. Percorso: km 80

GIORNO 10

Ancora la magia del Rub al Khali, un’altra giornata su e giu per le dune, per conoscere questa meraviglia della natura, e cercare qualche geodo. Cena e pernottamento in campo. Percorso: km 70

GIORNO 11

Colazione tra le dune e partenza verso le montagne del Dhofar. Lungo piste infinite, ma di una bellezza selvaggia, raggiungeremo i primi wadi. Ci incanaleremo lungo le piste all’interno dei wadi, con le rocce a picco a farci da cornice, le palme, i cammelli al pascolo e qualche timida gazzella, per poi inerpicarci verso le piste che corrono sopra i wadi, sull’altopiano. Massima attenzione a seguire docilmente le piste segnate… i canyon sono dappertutto..! Nella giornata non incontreremo assolutamente nessun essere umano. Saremo noi e la natura selvaggia di questi luoghi. Ci fermeremo a fare campo in uno di questi wadi, per godere anche dei colori del tramonto che si fondono con le montagne intorno a noi. Cena e pernottamento in campo. Percorso: km 240

GIORNO 12

Il percorso di oggi sarà per lo più in asfalto ma lungo una strada di straordinaria bellezza che ci riporterà lungo la costa, sul mare. Spettacolo totalmente diverso da tutto quello che è stato l’Oman finora: qui le montagne sono verdi, le mucche sono al pascolo... l’unica nota stonata che ci permette di non pensare di essere sulle colline toscane sono i cammelli che si mescolano impunemente alle mucche... o attraversano la strada.. senza guardare! Arriveremo in prossimità di Salalah ma non ci fermeremo ancora. Oltrepassata la cittadina, ci dirigeremo verso l’altra estremità della costa, alla ricerca delle baie rocciose più sperdute, verso il regno incontrastato del ghepardo d’arabia, la montagna del Jabal Samhan. Scopriremo alcuni percorsi sulle montagne per ritornare ancora lungo la costa e fare campo in qualche baietta sul mare. Cena e pernottamento in campo. Percorso: km 230

GIORNO 13

In mattinata arrivo su Salalah. Pomeriggio a disposizione. Salalah con la sua magia, la sua spiaggia, la frutta a ogni angolo di strada, il magico suq, gli incensi.. si lascerà scoprire da noi, per dare sfogo a tutta la nostra curiosità sulla cultura di questo paese, e magari anche alla nostra voglia di sfrenato shopping locale… Cena e pernottamento in hotel Salalah

GIORNO 14

Prima colazione.Mattina a disposizione per un po’ di sole sull’immensa distesa di sabbia bianca davanti all’hotel. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto, riconsegna veicoli e partenza con volo per Muscat. A seguire volo di linea per l’ Italia

 
 
 
3R
2.39000

Quota di partecipazione a testa in 4x4
3 per veicolo